High tech

I migliori giradischi vintage in vinile: il nostro confronto

migliori giradischi in vinile
Pubblicato da Agathe Rosse

Più che un semplice giradischi, il giradischi in vinile è un vero e proprio oggetto decorativo, un emblema retrò e vintage che ci riporta indietro nel tempo. Che sia per il suo design, per la grana invecchiata del suono o per nostalgia, il giradischi è tornato nelle tendenze da qualche anno e non ci lascerà.

Sempre più sofisticati, i modelli di giradischi di oggi offrono suoni di grande chiarezza e qualità, oltre a molte caratteristiche come il bluetooth, il download USB, l’amplificatore integrato… Non è necessariamente facile trovare il modello che trasformerà il nostro salotto in un pezzo vintage anni Settanta. Scoprite la nostra selezione dei migliori giradischi in vinile d’epoca per scegliere il modello che vi farà viaggiare!

 

Il nostro TOP 4 dei migliori giradischi in vinile completamente vintage

[amazon box=”B01KBXKLP4,B07NVLSLYX,B07J9X43RT,B01LZBYAUP” description=” ” items=”4″ grid=”4″]

Il nostro preferito

[amazon box=”B00COC61LO” description=” “]

 

Quale giradischi in vinile scegliere?

L’acquisto di un giradischi non è una scelta facile. Anche se il design è importante per farne un oggetto decorativo, è anche importante che tutte le funzioni e le caratteristiche che riguardano il suono siano qualitative. Ecco i criteri di acquisto da considerare nella scelta del miglior giradischi in vinile.

Azionamento diretto o a cinghia

Uno dei criteri più distintivi tra i diversi modelli di giradischi in vinile è l’azionamento, cioè il modo in cui il motore fa girare il piatto su cui è posizionato il disco. L’azionamento può essere diretto o a cinghia.

  • Azionamento a cinghia: su questi modelli, il piatto girevole è indipendente dal motore, che si trova su uno dei bordi. Quindi c’è una cinghia che collega il motore al piatto, guidando la rotazione.
  • Azionamento diretto: il piano del tavolo si trova sul motore ed è associato ad esso, il che lo fa girare direttamente.

L’azionamento diretto è molto più robusto e consente una velocità estremamente costante. Tuttavia, una trasmissione a cinghia assorbe più vibrazioni generate dal motore, riducendo così al minimo il rumore di fondo meccanico, con il risultato di un suono più chiaro rispetto ad una trasmissione diretta.

Giradischi manuali o automatici

Anche se questo non influisce sulla qualità del suono, ne rende più confortevole l’uso. Un giradischi automatico funziona in modo autonomo. Basta posizionare il vinile sul giradischi, che automaticamente alzerà il braccio, accenderà il motore e abbasserà il braccio per far partire la musica. Al contrario, sarà compito vostro eseguire questi diversi passaggi con un giradischi manuale.

Preamplificatore fono integrato

Il suono prodotto dal giradischi è piuttosto debole, e quindi deve essere amplificato se si vuole godere dei propri vinili. Su un giradischi in vinile, il ruolo del preamplificatore phono è quello di amplificare il suono prima di inviarlo all’altoparlante. La maggior parte dei giradischi ha un preamplificatore interno che ne facilita l’uso. Se siete alla ricerca di una migliore qualità del suono, potete optare per un giradischi senza preamplificatore, e optare per un preamplificatore esterno per una maggiore flessibilità nella gestione del suono e nell’uscita.

Opzioni associate

Sempre più completi, i giradischi in vinile offrono una varietà di opzioni. Si possono trovare modelli Bluetooth, con porta USB per il collegamento al computer, con una presa per collegare gli altoparlanti, la possibilità di convertire i dischi in file scaricati sul computer ecc.

confronto giradischi in vinile d'epoca

 

Record player d’epoca: il nostro confronto tra i migliori modelli

[amazon table=”2568″]

 

  1. Musitrend giradischi in vinile per giradischi

[amazon box=”B07KJV13B8″ descrizione=”Sobrio e ultra design in nero e rosso, questo giradischi vintage in vinile è molto apprezzato per la sua qualità e la facilità d’uso. Ha tre velocità e può leggere 33, 45 e 78 giri/min. La sua ampia potenza sonora e le opzioni USB consentono di utilizzarlo come amplificatore del suono, o di digitalizzare i dischi su un computer. Nella sua piccola valigia, basta chiuderla per portarla dove si vuole! “]

Scopri il giradischi Musitrend

 

  1. Giradischi PS-LX 300 di Sony

[amazon box=”B0015HOFZI” descrizione=”Hyper retro, questo giradischi Sony ci porta indietro nel tempo con un autentico giradischi di incredibile qualità. Potrete riascoltare i vostri dischi a 33 e 45 giri (78 giri non sono presi in considerazione), con un semplice apparecchio con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Sarete in grado di collegarlo ad amplificatori, o di collegarlo al vostro computer per digitalizzare i vostri suoni. La qualità del suono è piuttosto eccezionale per il prezzo del giradischi, grazie al know-how e alla tecnologia di Sony, una delizia per gli audiofili. “]

Scopri il giradischi Sony

 

  1. Giradischi Audio max LP Ion

[amazon box=”B00COC61LO” descrizione=”Rinomato nell’industria audio, il marchio Ion offre un giradischi in vinile vintage ad un prezzo molto buono per la sua qualità. Amplificatori phono integrati, 3 velocità di riproduzione, porta USB per convertire i vostri dischi in vinile in formato digitale, o una porta AUX per collegare altoparlanti, cuffie, sistemi Hi-Fi ecc. Un’intera selezione di caratteristiche per ascoltare i nostri vecchi vinili con una buona qualità del suono. Il design è molto originale e non comune, con una cappa per evitare la raccolta della polvere. “]

Scoprite il giradischi Max LP

 

  1. Giradischi in vinile retrò Auna

[amazon box=”B076X5FWL8″ description=”Se state cercando un giradischi con un look 100% vintage dell’inizio del XX secolo, con una buona qualità del suono, questo è fatto per voi! Il suo aspetto retrò promette comunque una porta USB, un vecchio sintonizzatore radio analogico, un lettore di CD e cassette e un lettore di dischi. Un giradischi all-in-one che combina tecnologia retrò e moderna, offerto da un importante marchio specializzato nel suono. “]

Scoprite il giradischi Auna

 

 

Come si collega un giradischi in vinile d’epoca ad un PC?

Se volete mettere tutti i vostri vinili sul vostro computer, è facile da fare grazie alla tecnologia della maggior parte dei giradischi. A tal fine il giradischi deve essere dotato di una porta USB o di un ingresso compatibile con il computer. Basta collegare il giradischi e il computer con un cavo usb e poi seguire la procedura indicata (può variare a seconda del modello) per digitalizzare i file audio.

Se il vostro giradischi è dotato di un’uscita microfono, potete collegarlo al computer tramite un cavo con due estremità a jack e potete usare il vostro giradischi come altoparlante per il computer.

 

I migliori giradischi vintage in vinile: perché fidarsi di noi?

Grazie per aver letto questo articolo! Poiché sappiamo che non è sempre facile fare la scelta migliore senza provare, ogni nostro consiglio è il risultato di un lungo lavoro di analisi delle opinioni dei consumatori su prodotti di punta e poco conosciuti sul mercato, di confronto dei prezzi e delle caratteristiche tecniche, ma anche e soprattutto di test da parte di un team di uomini e donne costantemente rinnovato per mantenere una reale obiettività che vi aiuti nel vostro processo di acquisto.

Tutti i criteri di acquisto vengono esaminati per la realizzazione delle nostre guide comparative: budget, livello di gamma, aspetti funzionali e pratici, design, confezione e accessori, sicurezza… Tutto questo per aiutarvi a scegliere quotidianamente i prodotti più adatti alle vostre esigenze, desideri e vincoli, al miglior prezzo!

L'autore

Agathe Rosse

Sono assistente d'asilo da 4 anni, mi godo il tempo libero per le mie passioni. Amo la cucina (il cibo gourmet è il mio più grande difetto!), l'avventura e lo sport. Scrivere è uno dei miei hobby, lasciare che la penna esprima i miei pensieri. Non esco mai senza il mio piccolo taccuino!