Cucina

Il miglior whisky giapponese – la nostra selezione

Pubblicato da Agathe Rosse

Da qualche anno, il whisky giapponese si sta facendo strada ed è sempre più popolare nel mondo del whisky. È migliore dei suoi predecessoriscozzesi oirlandesi? Ma soprattutto, quali sono le migliori bottiglie di whisky giapponese? Tante domande che ci poniamo altrettante risposte! Qui risponderemo a tutte le domande più frequenti su questo spirito del Giappone. D’altra parte, vi diamo la migliore selezione di whisky giapponese, così come il miglior whisky giapponese ai nostri occhi.

Come si produce il whisky giapponese?

Prima di tutto, bisogna sapere che il whisky giapponese ha lo stesso processo di fabbricazione di base dei whisky provenienti dalla Francia o dall’America. Le peculiarità del whisky giapponese si trovano in piccoli cambiamenti come la torba che è molto poco usata nella fase di essiccazione del grano. Sono quindi meno torbosi. Inoltre, i lieviti utilizzati non sono gli stessi. Ogni casa di whisky ha il suo. Nel paese giapponese, sono adattati alla cultura e ai processi presenti nel paese. Il lievito da solo può cambiare parte del gusto, soprattutto per i paesi europei che non sono abituati ai sapori asiatici. Inoltre, le distillerie giapponesi preferiscono distillare il whisky a bassa pressione. Infine, le botti in cui vengono conservati i litri di whisky dopo, non sono sempre fatte con gli stessi legni conosciuti in Occidente. È facile capire perché il whisky giapponese è diverso. Le bottiglie giapponesi sono apprezzate per la loro finezza e i loro delicati aromi esotici. Così, è anche necessario sapere che i whisky di origine giapponese sono enormemente premiati nel mondo del whisky.

Come scegliere un buon whisky giapponese?

Per fare la scelta migliore per se stessi o per offrire una bottiglia, bisogna sapere un minimo. Come discusso nel nostro articolo sui migliori whisky del mondo, ci sono diversi tipi di whisky. Il loro tipo di fabbricazione determina già una parte dei loro aromi. Se le parole single malt, blended malts, peated whisky, triple malts, single cask, blended whisky vi sono familiari è già buono. Se non è il caso, vi invitiamo a leggere l’articolo sul miglior whisky. Alla fine di questo articolo, troverete le spiegazioni relative ai tipi di whisky. Secondo i redattori, vi consigliamo di essere audaci nelle vostre scelte. I whisky giapponesi sono un’opportunità per uscire dai sentieri battuti! Per scoprire nuovi sapori e aromi, tanto vale andare subito avanti e fare il passo giusto. Tuttavia, se non sei molto amante dei sapori esotici, devi sapere che il whisky giapponese è anche una garanzia di qualità molto bella. Vale a dire, alcuni distillati giapponesi sono migliori whisky di tutte le origini. In termini di produzione, i giapponesi sono molto rispettosi delle tradizioni, quindi la qualità non può che essere migliore.

Qual è il miglior whisky giapponese?

Il miglior whisky giapponese, secondo noi e secondo i molti critici è quello che seguirà, il Nikka From the Barrel.

Nikka Whisky dalla botte, whisky giapponese, 50 cl

Si vede quella bottiglia ovunque quando si parla di whisky giapponese. Ma è senza dubbio il miglior whisky giapponese. Questo blended whiskey è un grande successo. Miscela perfetta di due single malt asiatici e di un whisky di grano, questo whisky è un maestro dellacompetenza giapponese. Si rimane bluffati da questa intensità e originalità che denota altri whisky. Il suo naso fine rivela sentori speziati di chiodi di garofano, frutta albicocca e floreale lilla. Per quanto riguarda la sua nota potente al palato, è più simile al pepe, che lascia il posto a frutti come la pesca e la mela caramellata. La nota finale è lunga e sviluppa aromi di prugne accompagnati da vaniglia legnosa. Come mostra la nota di degustazione, questo è veramente un prodotto unico. Questo whisky della casa di Nikka è accattivante ma ancora molto equilibrato. Ecco perché, seduce molto! Per concludere, da Osaka, con il suo bel colore dorato e la sua gradazione del 51%, questo whisky giapponese ha tutto per piacere.

Come si gusta un buon whisky giapponese?

Prima di tutto, tutto dipende dal consiglio indicato sulla bottiglia. Spesso, è scritto come assaggiarlo. Con una piccola aggiunta di acqua, con cubetti di ghiaccio o pietre di whisky, in… Tuttavia, come per il whisky europeo, vi consigliamo, se ne avete voglia, di prendere una scatola di degustazione con bicchieri da whisky e pietre da whisky. Infine, per una buona degustazione, bisogna fare attenzione a dove si conserva il whisky giapponese. Anche qui, bisogna guardare sulla bottiglia.

Dove posso trovare del whisky giapponese?

È una buona domanda, anche se riusciamo a trovarne sempre di più, non è sempre facile. Così si può trovare nei supermercati, ma anche nelle gastronomie e nei negozi specializzati in alcolici e whisky. Tuttavia, la scelta è spesso limitata. Vi consigliamo quindi di cercare anche su Internet dove la gamma di whisky giapponesi è più ampia. Inoltre, grazie alla nostra bella selezione, hai una bella lista a tua disposizione. Grazie per averci seguito fino in fondo! E per la tua salute non dimenticare di bere con moderazione. Il fegato è un organo vitale per il buon funzionamento del tuo corpo, preservalo. A presto per un nuovo articolo!

L'autore

Agathe Rosse

Sono assistente d'asilo da 4 anni, mi godo il tempo libero per le mie passioni. Amo la cucina (il cibo gourmet è il mio più grande difetto!), l'avventura e lo sport. Scrivere è uno dei miei hobby, lasciare che la penna esprima i miei pensieri. Non esco mai senza il mio piccolo taccuino!